Nell’impianto di deposito preliminare, autorizzato in regime ordinario, vengono trattate circa 18.000 tonnellate/anno di rifiuti provenienti da indotti industriali, artigianali e commerciali e da aziende di raccolta.

Nell’impianto sono trattati rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi e di trattamento, rifiuti assimilati ed ingombranti.

Dalla selezione del materiale vengono prodotti rifiuti avviati al recupero (carta, plastica, rottami ferrosi e non ferrosi, legno,ecc…). L’impianto è autorizzato anche alla messa in riserva e deposito preliminare di rifiuti pericolosi e non pericolosi per l’avvio alle successive operazioni di recupero e/o smaltimento.